- Polline di api.

Il polline di api è estratto dalle antere dei fiori, parte maschile del fiore, che le api accumulano nelle cestelle e trasportano nell’alveare in quanto rappresenta fonte di proteine (proteine, per la nutrizione dell'alveare). Prezioso integratore alimentare ed elemento indispensabile di alcune diete alimentari.

Acquista adesso!
 
Polline Bio è commercializzato da BioVerde, Ramo d'azienda di Rete Unica srl - Via Nazionale, 88 - 89040 Monasterace (RC) - P. Iva 02767700806  www.bioverde.it

Contenuto del polline di api

• Contiene 20 dei 22 amminoacidi essenziali noti
• Contenuto di proteine (l'albumina) è di circa il 20%
• Contenuto di grassi: 4-8%
• Contenuto di fibre 4-6%
• Vitamine: B1 e B2 complessa, C, D, E, H, e A, acido folico.
• Contiene anche acidi organici ed enzimi importanti come la fosfatasi, amilasi, invertasi.

Dati prettamente indicativi, poichè nella normale attività bottinatrice delle api, le stesse raccolgono polline da una grande varietà di fiori, per cui non è possibile conoscerne a priori l'esatta composizione chimica.

approfondisci

Caratteristiche

ll suo sapore è piacevole - Per le sue caratteristiche, è molto popolare in naturopatia. Il polline di api è molto igroscopico, quindi deve essere consumato entro 4 settimane dall'apertura della confezione.
La composizione è in granuli, naturale, senza alcuna modifica o sofisticazione.

Conservazione: contenitori ben chiusi, vano fresco e al buio.

approfondisci

Uso e Dosi

È suggerita come antifatica, per combattere la depressione, disturbi del colon e come antibatterico. Dose giornaliera suggerita: 1/2 cucchiaio della prima colazione con bevande calde  non eccitanti, tipo camomilla, o in aggiunta allo yogurt. È importante se ingerito puro che il polline sia ben masticato o anche da sciogliere lentamente sotto la lingua. Viene prodotto in ambiente incontaminato nelle campagne joniche calabresi, territorio privo di agricolture intensive e insediamenti industriali.

approfondisci